APPUNTAMENTO

sabato 23 luglio 2022

ore 19

Goima di Val di Zoldo

Chiesa di San Tiziano

Ingresso libero

L’uso della mascherina è obbligatorio

Manuel Tomadin

Musiche di Johann Gottlieb Graun, Georg Friedrich Händel, Giuseppe Torelli/J. G. Walther, Giovanni Battista Martini, Wolfgang Amadeus Mozart

Johann Gottlieb Graun Concerto ex G.b per organo solo col Pedale Obbligato
(1703 – 1771) Animoso
Adagio
Allegro
Georg Friedrich Händel Ouverture in Esther Oratory HWV 50
(1685 – 1759) Andante
Larghetto
Vivace
Giuseppe Torelli Concerto del Sig. Torelli appropriato all’ organo da J. G. Walther
(1658 – 1709) Allegro
Adagio
Allegro
Giovanni Battista Martini Sonata in Sol Maggiore 20, 5, 6, 7,9
(1706 – 1784) Grave
Allegro
Adagio
Allegro
Aria
Minuetto
Wolfgang Amadeus Mozart Sonata in la minore KV 310
(1756-1791) Allegro Maestroso
Andante Cantabile
Presto

 

 

Manuel Tomadin è probabilmente l’organista italiano più decorato in competizioni di esecuzione/interpretazione della sua generazione. Diplomato in Pianoforte (massimo dei voti), Organo e composizione organistica, Clavicembalo (Cum Laude); laureato in Clavicembalo (110 e lode). Insegna organo al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste. Si dedica costantemente all’ approfondimento delle problematiche inerenti la prassi esecutiva della musica rinascimentale e barocca anche attraverso lo studio dei trattati e degli strumenti dell’epoca. Dal 2001 al 2003 ha studiato presso la “Schola Cantorum Basiliensis” (Svizzera) nella classe di Jean Claude Zehnder. Di grande importanza per la sua formazione sono state le lezioni con i Maestri Ferruccio Bartoletti e Andrea Marcon. Svolge intensissima attività concertistica, sia solistica, in assiemi o come accompagnatore in Italia e in tutta Europa. Suona stabilmente col flautista M. Staropoli. Ha inciso vari dischi per le etichette Brilliant, Bongiovanni, Tactus, Fugatto, Bottega Discantica, Toondrama, Centaur Records, Stradivarius e Dynamic utilizzando soprattutto organi storici del Friuli Venezia Giulia, dell’Olanda e della Germania. I dischi di Bruhns-Hasse, Kneller-Leyding-Geist, Franz Tunder e Saxer-Erich-Druckenmuller, Krebs, sono stati recensiti con 5 diapason dall’ omonima rivista francese. L’integrale per organo di J. L Krebs, di F. Tunder e il CD December 1705, hanno ottenuto una nomination al Longlist del “Preis der deutschen Schallplattenkritik e.V.”. Direttore artistico del Festival organistico Orgelherbst – Autunno organistico J. S. Bach di Trieste ed organista titolare della Chiesa Evangelica Luterana a Trieste. Vincitore di 4 concorsi organistici nazionali e 6 internazionali tra cui spiccano il primo premio a Füssen – Breitenwang – Mittenwald (Germania), il secondo premio con primo non assegnato al prestigiosissimo concorso “Paul Hofhaimer” di Innsbruck per ben due volte (2004 – 2010) e il Primo premio assoluto allo “Schnitger Organ competition” di Alkmaar – Holland 2011 con il titolo di Organista Europeo dell’ECHO 2012.