Festival di Musica Antica in Val di Zoldo 2021

IV edizione

La quarta edizione del Festival di Musica Antica Arte e Musica tra Pelmo e Civetta si svolge nel segno della rinascita e della continuità. Rinascita della musica dal vivo, come irrinunciabile e simbiotico confronto tra esecutori e pubblico, e della musica antica, riportata in vita e resa contemporanea dalla sua restituzione in suono. Continuità di un appuntamento divenuto già tradizionale, che abbraccia temi ormai consueti: la valorizzazione dei giovani interpreti di talento, la scoperta di pagine poco frequentate, la stretta relazione tra musica, arte e ambiente naturale.

Le musiche risuoneranno nelle maggiori chiese, idonee a ricevere un più vasto pubblico e sedi di organi di grande interesse storico e artistico. Ancor più nutrita sarà la schiera di giovani esecutori: dagli allievi della Schola Cantorum di Basilea, ‘tempio’ formativo europeo della early music, a quelli del Conservatorio di Verona, sede anch’essa di un eccellente Dipartimento di musica antica; da Paolo Tagliamento, brillante stella del solismo violinistico, ai tanti esecutori di ‘musica da tasto’ ed altri strumenti, in gran parte vincitori di concorsi internazionali.

Il Festival sarà occasione per omaggi monografici a celebri musicisti del passato, da Antonio Vivaldi a padre Giovan Battista Martini, al polifonista Josquin Desprez nel quinto centenario della morte. Ma sarà anche occasione per un commosso tributo a due amici recentemente scomparsi, che avrebbero invece potuto e dovuto essere con noi: l’organaro Gustavo Zanin, illustre esponente della gloriosa casa organaria che tanta parte ebbe nel campo del restauro del patrimonio organistico italiano e di questo territorio (tra tutti, l’ultimo strumento di Gaetano Callido di Pieve di Zoldo). E il grande organista Liuwe Tamminga, titolare degli strumenti storici della Basilica di San Petronio, conservatore della raccolta di strumenti della collezione Tagliavini di Bologna e nostro fraterno collega e amico.

Ulteriore elemento di continuità e rinascita del Festival risiede ancora nell’attenzione per il patrimonio artistico del territorio e per la sua valorizzazione. Tornano a nuova vita due splendidi angeli reggicero della chiesa di San Pellegrino di Coi di Zoldo, e la Pala d’altare della Parrocchiale di San Vito di Fornesighe, attribuibile a Francesco Frigimelica “il Vecchio”. Il ‘contagio’ benefico della generosità coinvolge la Scuola di restauro degli Istituti Santa Paola di Mantova, che ha eseguito gratuitamente la restituzione degli angeli (per gentile disposizione del suo direttore Enrico Furgoni) e un anonimo benefattore, che ha offerto il restauro della pregevole Pala raffigurante la Vergine affiancata dai Santi Vito e Sebastiano. Accanto ai Santi titolari, figura nel dipinto un delizioso angelo musicante che offre il suo tributo musicale alla Vergine, e che ci piace simbolicamente associare a questa nostra iniziativa.

Tali contributi di generosità, uniti al concorso organizzativo della Fondazione Cariverona, del Circolo Culturale Bellunese, del Comune di Val di Zoldo e della Fondazione Antiqua Vox permetteranno di riportare antiche armonie in un ideale contesto di arte e di natura.

 

CALENDARIO DEI CONCERTI

 

Sabato 24 luglio ore 19

Fornesighe di Val di Zoldo, Chiesa di San Vito

Concerto di giovani clavicembalisti della Schola Cantorum Basiliensis e del Conservatorio di Verona

Preambulum

 

Domenica 25 luglio 2021 ore 19

Pieve di Val di Zoldo, Chiesa di San Floriano

Venice Baroque Orchestra, direttore Andrea Marcon

Paolo Tagliamento, violino

musiche di Antonio Vivaldi nel 280° anniversario della morte

 

Sabato 31 luglio 2021 ore 19

Goima di Val di Zoldo, frazione di Chiesa

Manuel Tomadin, organo

musiche di Giovan Battista Martini

 

Domenica 1 agosto 2021 ore 19

Fusine di Val di Zoldo, Chiesa di San Nicolò

Ensemble Confinis

Elena Abbati, violino

Giulio Padoin, violoncello

Giovanni Calò, clavicembalo

musiche di A. Stradella, F.M. Veracini, F.A. Bonporti, A. Caldara, A. Vivaldi

 

TRIDUO IN MEMORIA DI LIUWE TAMMINGA

 

Venerdì 6 agosto 2021 ore 19

Fornesighe di Val di Zoldo, Chiesa di San Vito

Dubee Sohn, clavicembalo

musiche di Antoine Forqueray, Louis Marchand

 

Sabato 7 agosto 2021 ore 19

Fornesighe di Val di Zoldo, Chiesa di San Vito

Evangelina Mascardi, vihuela

Maurizio Croci , clavicembalo

musiche di M. H. Werrecore, A. de Cabezón, E. de Valderrábano, L. Milán, P. P. Borrono, F. da Milano, A. Mudarra

 

Domenica 8 agosto 2021 ore 19

Fusine di Val di Zoldo, Chiesa di San Nicolò

Alberto Chiari, clavicembalo

Susanna Soffiantini, organo

musiche di B. Pasquini, G. Muffat, D. Scarlatti

 

Venerdì 13 agosto 2020 ore 19

Goima di Val di Zoldo, frazione di Chiesa

Giulia Ricci, clavicembalo, organo, fortepiano

musiche di J. S. Bach, W.A. Mozart, L. Cherubini, L. van Beethoven

 

Sabato 14 agosto ore 19

Pieve di Val di Zoldo, Chiesa di San Floriano

Franziska Fleischanderl, salterio

musiche di Anonimi, F. Ubaldi, M. Canales

 

Sabato 21 agosto 2021 ore 19

Pieve di Val di Zoldo, Chiesa di San Floriano

Lorenzo Ghilemi, organo

musiche di G. Frescobaldi, B. Pasquini, D. Zipoli, G. F. Händel, J. S. Bach, G. Böhm

 

Domenica 22 agosto 2021 ore 19

Pieve di Val di Zoldo, Chiesa di San Floriano

Odhecaton, direttore Paolo Da Col

Deniel Perer, organo

musiche di Josquin Desprez nel 500° anniversario della morte e M. Cavazzoni