Restituire bellezza

Restauro e valorizzazione di antichi strumenti musicali

Restaurare strumenti musicali antichi è un impegno concreto di Antiqua Vox, per far riascoltare suoni che sembravano scomparsi e farli risuonare di nuovo nel cuore degli appassionati.

 

Prendersi cura degli strumenti antichi vuol dire prendersi cura della bellezza, ecco perché Antiqua Vox investe costantemente nel recupero e nella valorizzazione dei pregiati organi a canne e di quegli strumenti musicali che altrimenti rischierebbero di andare perduti.

 

La collaborazione con i Musei Civici di Santa Caterina va in questa direzione: infatti proprio l’impegno di Antiqua Vox ha permesso di restaurare il prezioso clavicembalo antico di Mattia De Gand e riportarlo allo splendore di un tempo. Ovviamente l’impegno di Antiqua Vox non si ferma qui: continua su questa strada per costruire all’interno del museo una sezione di strumenti storici. Prossimo restauro: un pregiato violoncello attribuito a Gasparo da Salò.

 

Naturalmente i recuperi vanno di pari passo con la manutenzione e l’accordatura degli organi, due lavori fondamentali se si vuole ottenere un suono che sappia conquistare non solo le orecchie, ma anche l’anima del pubblico.

 

Ma Restituire Bellezza è anche la rassegna biennale di concerti dedicati al clavicembalo e alla sua musica. Sul prezioso strumento antico si esibiscono infatti solisti ed ensemble di fama internazionale per regalare grandi emozioni. Anche i giovani clavicembalisti trovano uno spazio di elezione all’interno della rassegna nella chiesa di San Gaetano a Treviso.